L’allevamento dell’ape (Apis mellifera Ligustica) è praticato sin dagli albori della storia dell’uomo. Non c’è popolazione nel mondo che la loro storia millenaria non annoveri tra le attività di raccolta del cibo anche la predazione dei nidi naturali di api o la raccolta dalle prime rudimentali arnie costruite dall’uomo.

Nel corso dei secoli l’apicoltura si è evoluta sino a generare una vera e propria industria che alleva api secondo un sistema che è definito razionale, talmente razionale (?) che oggi le api, per vari motivi, fanno fatica a sopravvivere.

L’apicoltura era un’attività radicata nella tradizione contadina marchigiana, in quelle terre che una volta erano abitate dall'antico popolo dei Piceni.

Molti erano i mezzadri il cui piccolo patrimonio zootecnico comprendeva anche qualche “cassa” o “assamo” (sciame). Ma al fianco di questa modesta apicoltura contadina, nelle Marche, c’era anche un apicoltura professionale di forte tradizione e competenza tanto da avere "inventato" uno specifico tipo di arnia  chiamata “marchigiana”.

La presenza dell’ape nell’ambiente non si esaurisce con la produzione di quel delizioso nettare degli dei che è il miele o degli altri prodotti dell’alveare, quali propoli, polline e pappa reale. Le api esercitano un’azione di fondamentale importanza che è l'impollinazione della maggior parte delle specie vegetali, coltivate e spontanee, grazie alla quale le piante possono normalmente fruttificare o svilupparsi. Circa l'ottanta per cento della frutta e della verdura presente nella nostra dieta quotidiana dipende dall'attiva presenza degli insetti impollinatori, tra cui, le api.

“Consuma il miele: mangi sano e aiuti la natura con l’impollinazione”

Questo potrebbe essere uno slogan, oggi più che mai attuale, che sintetizza il duplice valore del miele

produzione dell'anno 2019

Contatti

TERRE dei PICENI

Giancarlo Cimadamore

Contrada San Martino 12
63846 Monte Giberto (FM)

p.iva 01826640441

 

Telefono
0734-632715
335 8456901

info@terredeipiceni.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
Giancarlo Cimadamore contrada San Martino 12 63846 Monte Giberto Partita IVA:01826640441 - cell 335-8456901